Le code in auto ci costano 573 euro l’anno

Da oggi stare in coda al semaforo sarà ancora più pesante. Sì perché i milanesi sapranno che non stanno perdendo solo del tempo, ma anche dei soldi. Per la precisione 573 euro all’anno. A testa. Tanto costano le file estenuanti, gli intasamenti in circonvallazione e i tragitti a passo d’uomo all’ora di punta. A fare i conti è l’Anci, associazione dei Comuni, in una ricerca sulle principali città metropolitane. Una consolazione, seppur magra, c’è: nelle altre città stare in coda costa ancora di più e si arriva fino a 810 euro.
In base ai dati raccolti, Milano è la città che sta investendo più di tutte in biciclette e piste ciclabili ed è quella che utilizza sempre di più i mezzi pubblici. Basti pensare che, stando ai dati Atm, solo durante la giornata di Sant’Ambrogio sono stati timbrati 800mila biglietti sulle tre linee metropolitane. E il numero delle auto sembra in calo, a conferma che i divieti, gli incentivi e le politiche ambientali messe in atto da Comune e Regione stanno portando a qualche risultato. In città ci sono 55 auto ogni 100 abitanti, contro una media italiana di 60 auto.