Colaninno cala, la famiglia sale

Omniaholding

Roberto Colaninno è sceso sotto il 50% del capitale di Omniaholding, la finanziaria di famiglia a cui fanno capo, attraverso Omniainvest e Omniapartecipazioni, le quote di controllo in Immsi e Piaggio. La risistemazione delle quote in Omniaholding è avvenuta attraverso l'esercizio dei warrant relativi al prestito obbligazionario Omniaholding 2001-2007. I warrant - validi per la sottoscrizione di azioni Omniaholding di nuova emissione - sono stati esercitati con efficacia dal primo gennaio da tutti i componenti della famiglia, ossia lo stesso Colaninno, la moglie Oretta Schiavetti e i figli Matteo e Michele: ora Omniaholding fa capo per il 40,55% a Roberto Colaninno, per il 19,89% a Oretta Schiavetti, per il 19,77% ciascuno a Matteo e Michele Colaninno. Le partecipazioni in Immsi e Piaggio quindi d'ora in poi non faranno più formalmente capo al solo Roberto Colaninno, ma all'intera famiglia.