Colate e zampilli l’Etna torna a dare spettacolo

Attendono l'evolversi dell'eruzione gli studiosi dell'Ingv che stanno monitorando la ripresa eruttiva dell'Etna. Dopo una serie di sopralluoghi sulla sommità del vulcano dove la lava zampilla e lungo la colata alimentata dalle due bocche createsi sul versante orientale a quota 3mila e 3mila e 500 metri, la situazione appare stazionaria anche se il magma è sceso, lungo la Valle del Bove, a quota 2mila e 400 metri. Trecentomila i metri cubi di lava scesa dall'inizio della nuova attività eruttiva del vulcano siciliano. Secondo i ricercatori si dovrà attendere ancora qualche giorno prima di capire il tipo di attività eruttiva.