"Colin Firth è italiano": concessa la cittadinanza

Il Viminale ha concesso la cittadinanza italiana a Colin Firth. L'attore premio Oscar è sposato con un'italiana e ha più volte manifestato "l'amore per la nostra terra"

Colin Andrew Firth è italiano. Il Ministro degli Interni ha infatti concesso la cittadinanza al noto attore britannico, premio Oscar per il film "Il discorso del re".

"Ha sposato una cittadina del nostro paese ed ha dichiarato in più occasioni il suo amore per la nostra terra", ha spiegato il Viminale accettando la domanda di Firth, che aveva chiesto il passaporto italiano perché "preoccupato dalla Brexit".

L'attore ha sposato nel 1997 Livia Giuggioli, 48anni, romana, produttrice cinematografica e regista impegnata anche nella realizzazione di documentari. La coppia ha due figli: Luca, nato nel marzo 2001, e Matteo, nato nell'agosto 2003.

Commenti

giosafat

Ven, 22/09/2017 - 22:58

Io sono innamorato di Montecarlo, lo dichiaro urbi et orbi. Chissà che non arrivi anche per me un bel regalino...

herman48

Ven, 22/09/2017 - 23:33

Mentre invece tanti cittadini italiani vorrebbero non esserlo... Ma se uno e' ricco e famoso anche come cittadino italiano sta bene.

Ritratto di ottimoabbondante

ottimoabbondante

Sab, 23/09/2017 - 01:47

Bravo Firth. Diciamo che una situazione di convenienza considerata la futura uscita di Londra da UE e Schengen.

Ritratto di Nahum

Nahum

Sab, 23/09/2017 - 07:43

Contrariamente a quanto sostenuto da molti forumisti, il Brexit non piace a tutti e chi può se ne va o cambia passaporto. Non è il primo non sarà l'ultimo ... Bravo Colin .... solo che contro questo "immigrato" nin abbiate nulla da dire ...

Ritratto di bobirons

bobirons

Sab, 23/09/2017 - 09:40

@ Nahum - Qualsiasi "immigrato" abbia la certezza di un lavoro oppure adeguati mezzi di sostentamento autonomi é il benvenuto. Ne va della nostra cultura ultra bimillenaria. Gli stranieri sgraditi sono gli accattoni, i malviventi, i parassiti, ne circolano a migliaia per le nostre strade grazie a cervellotiche, meglio definirle criminali, politiche dei sinistri sinistrati di sinistra. Chiaro !!!!! p.s. Io sono stato emigrante in varie nazioni europee per cinque anni, ante EU. Se non avevo documenti ed un contratto di lavoro potevo anche fare anche fare a meno di partire, sarei stato respinto alle frontiere.

ukchris

Sab, 23/09/2017 - 23:40

Colin ha fatto un bellissimo film che si chaima "La pesca del Re" In Ingese si intitola "The King's Peach" (Scusate. :))