«Collatino, anziani rapinati dai nomadi»

«Fatti gravissimi stanno accadendo ripetutamente nel quadrante attorno al quale è sorto il campo nomadi abusivo di via della Martora, al Collatino, tra V e VII municipio. Abbiamo appreso da alcuni cittadini della zona che due giorni fa un anziano di 75 anni mentre stava lavorando nel suo orto, è stato aggredito, malmenato e rapinato da un gruppo di abusivi, in via di Monte Buccallione a soli pochi metri al campo rom della vergogna. E che poi questi scellerati sono fuggiti all’interno del campo stesso. Ennesimo fatto grave, si è poi ripetuto sabato pomeriggio a danno di un altro 80enne, picchiato e derubato di tutti i suoi averi sempre da un gruppetto di abusivi, all’interno di un altro appezzamento terriero limitrofo all’accampamento nomade. Entrambi turbati e con gravi danni fisici sono stati ricoverati presso il «Sandro Pertini». Lo denunciano, in una nota, i consiglieri comunali di An Federico Guidi e Luca Malcotti. «Purtroppo questi episodi sono solo la punta estrema di una cupola di illegalità che sta trasformando la zona limitrofa al campo abusivo in un vero e proprio Bronx, dove uscire di casa mette davvero paura - aggiungono Guidi e Malcotti -. Ma forse il fatto ancora più grave è che probabilmente l’amministrazione comunale ignora che questa nuova baraccopoli non è altro che il concentrato della peggio illegalità sgomberata in queste ultime settimane da altri campi rom e mai intercettata, ma anzi lasciata libera di scorrazzare e colonizzare questa nuova zona».