Colleferro: il comune intitola una piazza ai caduti di Nassirya E Roma perde tempo

Giro e Baldi (Fi): «Ci auguriamo che Napolitano conferisca la medaglia d’oro ai nostri eroi»

Rita Smordoni

Inaugurata ieri la nuova piazza di Colleferro intitolata ai Caduti di Nassirya. «Siamo in assoluto il primo comune nel Lazio - afferma il sindaco Mario Cacciotti, Forza Italia - ad avere voluto rendere onore al sacrificio dei 19 caduti intitolando alla loro memoria la nuova piazza della zona di via Fontana dell’Oste». La cerimonia è stata sottolineata dalle note della fanfara dei carabinieri, alla presenza di numerosi sindaci del territorio, autorità politiche, militari e religiose. Con loro l’ex sindaco di Colleferro Silvano Moffa, già presidente della Provincia e oggi in Parlamento. Tra gli altri, è intervenuto il coordinatore regionale di Forza Italia, Francesco Giro: «Ci auguriamo che il 7 dicembre a Caserta, in occasione della cerimonia di consegna del tricolore, che ha sventolato per tre anni a Nassirya, dalle mani del presidente del Consiglio Romano Prodi alle mani del presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, il capo dello Stato annunci il conferimento della medaglia d’oro al valor civile ai nostri 19 caduti a Nassirya. Noi come movimento politico abbiamo il preciso dovere di agevolare questa iniziativa, anche attraverso lo strumento delle mozioni,che presenteremo alla Regione Lazio, alla Provincia di Roma, al Comune di Roma».
Da notare che la medaglia d’oro è stata conferita anche a Fabrizio Quattrocchi, mentre le vittime dell’attentato del 3 dicembre 2003 sono ancora dimenticate. Giro è tornato a sollevare anche la polemica sulla mancata realizzazione a Roma del monumento ai caduti di Nassirya, nonostante il Governo Berlusconi avesse stanziato i fondi necessari: «Colleferro ha fatto ciò che finora il Campidoglio non ha avuto il coraggio di realizzare: una grande piazza e un monumento intitolati ai caduti ed eroi-martiri di Nassirya. Speriamo che questa bella prova di patriottismo, solidarietà umana e unità nazionale convinca l’amministrazione del Campidoglio a onorare i nostri caduti».
«Mi associo alle parole del coordinatore regionale di Forza Italia Francesco Giro - ha aggiunto il capogruppo di Forza Italia in Campidoglio Michele Baldi - che ha invitato la Giunta Veltroni a prendere esempio dalla rapidità della città di Colleferro nel realizzare piazza e monumento e ha annunciato di portare avanti la battaglia, assieme all’ex commissario della Croce rossa Maurizio Scelli, per il conferimento della medaglia d’oro al valor civile. Inoltre, come denunciato dal collega Piergiorgio Benvenuti, capogruppo di An alla provincia di Roma, esiste un protocollo d’intesa del 16 febbraio 2006 in base al quale si deve realizzare, tramite concorso, un’opera celebrativa dei nostri caduti in Irak. Forza Italia, in Consiglio comunale e in tutte le sedi istituzionali, si batterà affinché questa opera venga completata nel più breve tempo possibile».
Per la nuova giunta di centrodestra di Colleferro si tratta del primo atto importante dopo la nomina di Cacciotti a sindaco. Alla cerimonia sono intervenuti i rappresentanti delle industrie del territorio. Presente anche l’ex commissario della Cri in Irak Maurizio Scelli. La scultura, opera del maestro Egidio Ambrosetti, darà un volto urbanisticamente qualificato al nuovo quartiere cittadino.