Collegamenti aerei: Milano «precipita» alle spalle di Istanbul

Collegamenti aerei, Milano tra le ultima città in Europa. Il triste «primato» arriva dopo i tagli che sono stati fatti allo scalo di Malpensa, che ha perso il suo ruolo di hub. Il capoluogo, riguardo ai voli, nel vecchio continente è finito dietro a città come Madrid e nel resto del mondo persino dietro a Instabul. Confronto a Londra poi, una «catastrofe»: Milano ha solo un quarto dei voli della capitale inglese. Il quadro, con relative cifre, emerge da una ricerca che è stata fatta dall’università Bocconi di Milano, precisamente dagli esperti guidati dal professor Giuseppe Siciliano. Dall’indagine emerge anche che molti dei problemi sono arrivati con la riduzione dei voli intercontinentali, arrivati a quota 54, contro i 140 di Parigi e i 133 di Francoforte. Morale: dei tre aeroporti lombardi quello di Malpensa è il più penalizzato. Che cosa fare? Gli esperti sulla questione: «L’alta velocità ferroviaria dovrebbe servire direttamente Malpensa. Imitando altre città europee, dove è possibile fare un unico biglietto e un solo check-in per il treno e l’aereo». Unica nota positiva che riguarda lo scalo riguarda i voli low cost, che starebbero avendo un «momento d’oro».