La collezione dell'estate: camicie e polo fatte su misura

Sono molto in voga anche i trasportini per l'aereo e i profumi per la toelettatura

Due collezioni l'anno. Una per l'autunno­inverno, l'altra per la primavera­estate. Perché il comparto moda del mondo dei animali segue le stesse logiche di quello degli uomini. E così, stagione dopo stagione, ci sono i capi da non perdere e quelli dei quali disfarsi. Con la bella stagione ormai alle porte si scopre che il 2016 è l'anno delle camicie e delle polo. In versione cagnolino. «Quest'anno vanno molto di moda questi capi, tagliati alla perfezione in modo da calzare a pennello - conferma il direttore commerciale di Prince and Princess, pet boutique nel centro di Milano ­. Gli abiti più alla moda sono proprio le camicie e le polo: sono cucite a mano in modo sartoriale e sono pensate soprattutto per i cani di piccola taglia».Molto in voga sono anche i trasportini per l'aereo, che nel 2016 sono disegnati per abbinarsi alla perfezione con le borse più cool dell'anno. «In effetti le proprietarie dei cagnolini tendono a sceglierli in linea con i propri accessori - prosegue ­, per questo le aziende propongono versioni molto fashion e realizzate con lo stesso stile delle borse più in voga della stagione. Al terzo posto fra gli accessori da non perdere ci sono i profumi, che sono realizzati in modo da rispettare il ph della pelle di cani e gatti e possono essere usati sia durante la toelettatura sia a casa. «Ma ci sono anche servizi ai quali i padroni non rinunciano - prosegue ­, per esempio la spa che anche noi proponiamo. Un trattamento molto richiesto è l'ozonoterapia, consigliato per mantenere sano e lucente il pelo ma anche per combattere le allergie. Chi vuole può completarlo con le maschere all'argilla o all'olio di argan». Ma chi sono i proprietari che puntano sul lusso? «Certamente parliamo di persone benestanti, visto che i prodotti sono mediamente costosi - risponde l'esperto ­, ma non sono solo i ricchi a volere il meglio. Spesso ci capita di servire clienti meno benestanti, che però comprano un cappottino costoso per togliersi lo sfizio. Non acquistano l'intero guardaroba come chi ha ampi margini di spesa, ma comunque non rinunciano a un piccolo oggetto di lusso per il proprio cagnolino». Naturalmente ci sono anche i gatti, ma per loro la richiesta è più contenuta. «Generalmente restano chiusi in casa conclude ­, così per loro si tende ad acquistare solo ciotole, giochi o collarini. Per i cani, che vanno in giro con i propri padroni, l'attenzione al dettaglio è decisamente maggiore».DU