Il collezionista di belle donne sfida l’ispettore Alex Cross

In edicola da oggi con «il Giornale» a 5,90 euro il thriller dello scrittore americano James Patterson

Carlo Faricciotti

Sugli scaffali delle librerie, e delle videoteche, ci sono due opere intitolate Il collezionista. Il primo, in ordine cronologico, fu pubblicato da John Fowles nel 1963 (e portato al cinema nel 1965 dal veterano William Wyler). L’altro Collezionista è firmato da James Patterson ed è in vendita da oggi con il Giornale a 5,90 euro più il prezzo del quotidiano.
Patterson è nato nel 1949 a Newburgh (New York). Dopo gli studi si è trasferito a New York, dove ha lavorato per l’agenzia pubblicitaria J. Walter Thompson, diventando il presidente della filiale americana della sigla. Vincitore nel 1977 del premio Edgar per il miglior romanzo d’esordio (The Thomas Berryman Number), si è imposto come uno dei migliori e più prolifici autori di thriller.
La fama di Patterson è legata soprattutto al personaggio di Alex Cross, lo psicologo cacciatore di serial killer interpretato sul grande schermo da Morgan Freeman in due film (Il collezionista appunto e Nella morsa del ragno, rispettivamente del 1997 e del 2001). I suoi libri, tradotti in tutto il mondo, solo negli Stati Uniti hanno superato i dieci milioni di copie vendute. Attualmente vive in Florida, con la moglie e il figlio.
Uscito in Italia anche con il titolo Un bacio alle ragazze (Kiss the girls il titolo originale), Il collezionista mescola abilmente gli ingredienti del thriller allo stato puro (la lotta contro il tempo per salvare le vittime, l’apparente inafferrabilità del cattivo, i colpi di scena etc.) con quelli dell’indagine scientifica: Cross, infatti, non è un semplice detective con la passione del jazz (si diletta a suonare il piano), ma è anche un profiler: elabora i profili psicologici di coloro che commettono crimini violenti, al fine di aiutare le polizie locali che indagano sul caso a ridurre la lista dei sospetti. Inoltre ricopre un ruolo strategico nelle indagini, avendo il potere di coordinarle dietro richiesta delle autorità locali. Infine collabora anche nelle fasi dopo l’arresto dando consigli su come si possa indurre un sospetto alla confessione e fornendo durante il processo perizie psicologiche che possono valere come capi d'accusa.
In questo volume Cross si trova di fronte a un’indagine ancora più intricata, prima di tutto perché i suoi avversari sono due: Casanova è un serial killer che violenta e uccide giovani donne e agisce nel Sud degli Stati Uniti; anche Il Visitatore Gentiluomo, dal canto suo, ha un debole per le studentesse carine, ma le rapisce e le nasconde da qualche parte nella California meridionale. Seconda complicazione: a un certo punto le strade di Casanova e del Visitatore Gentiluomo si incrociano casualmente e i due decidono di unire le forze. Terza complicazione: una delle ragazze rapite si chiama Naomi Cross ed è la nipote di Alex.
Il segreto del successo dei libri di Patterson, che a parere di People «sembra possedere la diabolica capacità di incollare gli occhi del lettore alla pagina», secondo il loro stesso autore «sta in loro stessi. Sono veloci da leggere e quando se ne legge uno, una porzione elevata di lettori passa al successivo. I miei libri in qualche modo danno dipendenza. Quanto al personaggio di Alex Cross, penso che i motivi del suo successo siano molto diversi a seconda del lettore. Apprezzano il suo microcosmo famigliare: la famiglia, la nonna, i bambini. Quello che osservo nelle lettere inviatemi dai miei lettori è la richiesta di non danneggiare nessuno della famiglia di Alex, cose tipo “non uccidere il loro gatto”. Mi servo molto delle lettere e la maggior parte di esse sono molto positive. I lettori rilevano che non sono molto ferrato in fatto di armi ma, a parte quello, le critiche sono sempre positive».