Il collezionista di poltrone

Il candidato sindaco della sinistra a Bologna, Virginio Merola, non molla la poltrona. Merola, del Pd, vincitore alle primarie, è presidente del Consiglio provinciale dal 2009. In Provincia Merola non percepisce gettoni di presenza ma una discreta indennità. La richiesta delle sue dimissioni è corale e costringe il Pd alla controffensiva. Tre giorni fa in Consiglio è partito, invano, un nuovo assalto: Pdl, Lega Nord e Udc hanno ricordato che quella di presidente del Consiglio provinciale «è una figura sopra le parti, mentre il candidato Merola ha già espresso giudizi politici». In difesa del doppio incarico, oltre al Pd, si sono schierati la sinistra e persino i finiani di Fli.