Colli: «Le Zone entrano in giunta»

Marco Mastrorilli

Un presidente dei nove consigli di zona parteciperà a turno alla settimanale seduta della giunta comunale. Lo ha annunciato l’assessore a Periferie e Decentramento Ombretta Colli, al termine della riunione di ieri dell’esecutivo di Palazzo Marino. «Potranno così presentare a tutti gli assessori le criticità delle proprie zone - spiega la Colli -. Vogliamo costruire un rapporto diretto con loro per velocizzare il modo di affrontare i problemi più sentiti dai cittadini». Nel corso degli incontri con i nove consigli di zona, l’assessore ha riscontrato che il problema più avvertito è quello della sicurezza. A tal proposito è stato istituito un contatto diretto tra il consiglio e il comando di Polizia municipale competente. Altra questione sentita in tutta Milano è il problema dalla spazzatura, segue l’occupazione abusiva degli edifici pubblici da parte degli extracomunitari e infine la richiesta di una maggiore presenza delle aziende di manutenzione sul territorio.
Ieri, dunque, l’esordio in giunta di Paolo Zanichelli, il presidente del consiglio di zona 4 che chiesto, oltre all’impegno di affrontare i problemi più urgenti, di portare a termine alcune opere pubbliche come il parco Alessandrini, i sottopassi, la pista ciclabile di Corso Lodi e un eventuale potenziamento del trasporto pubblico. Ad accompagnare il presidente del consiglio di zona 4, anche alcuni consiglieri della zona 3. Benedetta Borsani (An) e Gianfranco Negri (Fi) soddisfatti per la novità. «Plaudiamo - il loro commento - all’iniziativa dell’assessore Ombretta Colli e ci auguriamo che questo nuovo metodo di lavoro, di ascolto e attenzione, prosegua in un’ottica di sempre maggiore attenzione al decentramento. Porteremo testimonianze ed impegno in giunta, per poter sempre offrire il nostro contributo».