Colline biellesi: rododendri in fiore

La primavera, in montagna, è annunciata dai tipici «fiori del disgelo»: bucaneve e crocus seguiti da narcisi, genzianelle ed eriche che dolcemente tinteggiano gli alti prati biellesi. Con l'avanzare della stagione, tipicamente da metà maggio a metà giugno, qui la natura raggiunge il suo massimo splendore con la famosa «fioritura dei rododendri». Due i luoghi privilegiati dove ammirare lo spettacolo: nel Parco Burcina, lo storico giardino situato sulla collina soleggiata di Pollone con vista panoramica sulla città di Biella (tel. 015.351128, www.atl.biella.it), il cui accesso è gratuito e particolarmente facilitato per anziani e disabili; oppure lungo i primi tornanti della strada Panoramica Zegna, tra Trivero e la Bocchetta di Caulera, in un esteso giardino in mezzo alle montagne dal nome evocativo «Via dei Rododendri». Anch'esso fruibile gratuitamente, il giardino è meta di piacevoli passeggiate e per la primavera 2009 ospita nuovi punti di osservazione raggiungibili anche dai portatori di handicap. Attorno alla fioritura dei rododendriil Consorzio Turistico Oasi Zegna organizza una serie di iniziative. Tra le tante: escursioni didattiche, laboratori per la pressatura dei fiori o per l'intaglio decorativo di frutta e verdura, pranzi e merende con i menù dei fiori, passeggiate notturne nel bosco alla scoperta dei rapaci notturni e delle costellazioni. Previsti anche speciali pacchetti con possibilità di pernottamento. Info: tel. 015.756129, www.oasizegna.com