Collisione mortale: indagati i due piloti

da Santa Margherita

Sono entrambi indagati, per omicidio e naufragio colposi, Paolo Maria Blumer e Domenico Cianci, i piloti dello yacht e del piccolo motoscafo, coinvolti nella violenta collisione di domenica pomeriggio, in cui è morta una donna ed un'altra è rimasta gravemente ferita. La Procura della Repubblica di Chiavari ieri mattina ha aperto il fascicolo dell'inchiesta che è affidata, per la parte tecnica, alla Capitaneria di porto di Santa Margherita Ligure.
L'imprenditore milanese Paolo Maria Blumer, che guidava lo yacht di nove metri, è già stato interrogato dagli ufficiali della Guardia Costiera, è rientrato nel capoluogo lombardo ed ha nominato un avvocato difensore. Verrà interrogato nei prossimi giorni; invece Domenico Cianci, conducente del Boston Whaler sul quale si trovavano la vittima, la vicepreside Rossella Bianchin, di 49 anni di Fagnano Olona (Varese), e la moglie, Fiorenza Tremolini, di 47 anni di Rapallo, che ha riportato un grave trauma cranico e facciale.
Nel frattempo, la Capitaneria di porto di Santa Margherita Ligure ha rivolto un appello ad eventuali testimoni che abbiano assistito alla collisione di ieri, invitandoli a presentarsi negli uffici della guardia costiera.
La versione di terzi infatti è d'importanza fondamentale per gli ufficiali per ricostruire con esattezza la dinamica dei fatti.