Colombia: i guerriglieri assediano una città

Le Farc hanno imposto una sorta di blocco ai mezzi di trasporto fino al 30 novembre

Le notizie che arrivano sono frammentarie, ma certo gli abitanti di Tibù, cittadina colombiana alla frontiera con il Venezuela, non se la passano bene. I guerriglieri delle Farc hanno assaltato il paese e di fatto l'hanno posto sotto assedio. L'attacco sarebbe avvenuto qualche giorno fa: le Farc hanno fatto saltare due ponti e hanno distrutto o danneggiato infrastrutture idriche e elettriche. Ma questo non è bastato. I guerriglieri hanno imposto una sorta di blocco ai mezzi di trasporto della città, minacciando di dare alle fiamme tutti i veicoli che tenteranno di circolare. I "divieti" scadranno" solo il 30 novembre. Ora, dopo che l'allarme è stato lanciato, si aspetta la risposta dell'esercito che dovrebbe finalmente intervenire e liberare gli abitanti. Il blocco ha già avuto conseguenze negative per chi vive a Tibù: i prezzi, a cominciare da quello della benzina ormai introvabile, hanno avuto un'impennata.