Colombia: incriminata guerrigliera olandese

La donna avrebbe partecipato al sequestro di tre contractor rapiti nel 2003 e liberati nel 2008 con la Betancourt

E' olandese, ma combatte con i ribelli colombiani delle Farc. E ora è stata incriminata negli Stati Uniti: Tania, nome di battaglia della trentaduenne Tanja Nijmeijer, è stata incriminata. L'accusa è pesantissima: avrebbe partecipato al sequestro di te contractor, precipitati con il loro aereo nelle boscaglia nel febbraio 2003, presi in ostaggio e liberati, insieme a Ingrid Betancourt, il 2 luglio 2008. Insegnante di lingua inglese in una scuola di Pereira, nella Colombia centrale, la Nijmeier si era unita alla lotta armata nel 2002. Il mese scorso i media olandesi avevano diffuso un filmato in cui la donna affermava che «avrebbe continuato a combattere al fianco dei guerriglieri fino alla vittoria o alla morte».