Colombia, si aggrava il marito della vittima

Quattro persone sono state arrestate ieri in relazione alla tragica rapina costata la vita a Maurizia Ascoli, la turista italiana di 51 anni uccisa la scorsa domenica in Colombia, a Cartagena. I quattro farebbero parte di una banda di ricettatori, mentre gli inquirenti sono sulle tracce dei due giovani che a bordo di una moto hanno compiuto l’aggressione. Gli arresti sono stati possibili grazie alle informazioni fornite dalla popolazione locale. Intanto, ieri, si sono aggravate le condizioni del marito della donna, Gianbattista Traverso, rimasto ferito durante l’assalto, che è stato sottoposto a un delicato intervento chirurgico. Traverso, 75 anni, ha avuto un improvviso aggravamento che, secondo i medici della clinica Medihelp, è dovuto a un blocco renale.