Colombo&Causin ragazzini terribili

Annaluisa Conti

Federico Colombo del Brianza e la veneziana Marianna Causin hanno vinto i campionati italiani ragazzi disputati sull’impegnativo percorso dell’Olgiata. Per il brianzolo è stata una vera marcia trionfale perché prima dei quattro scontri ad eliminazione diretta, aveva dominato anche nelle 36 buche di qualificazione. Ben più sudato, invece, il successo della Causin che nelle qualificazioni era rimasta in ombra. Poi il suo cammino nei match-play si è fatto più autorevole: nettamente su Matia Maffiuletti 6/5 e Chiara Brizzolari 4/3, più a stento contro Enrica Prandi 2/1 e quasi un thrilling nella finale con Ilaria Cinel di Asolo che aveva ancora due colpi di vantaggio a tre buche dalla fine. Marianna ha recuperato, si è reso necessario lo spareggio e lo ha vinto al primo tentativo.
Altro evento di rilievo era il turno dell’Alps Tour al Golf Club Le Fronde. Davvero memorabile l’impresa del neoprofessionista Andrea Zani di Franciacorta che ha acciuffato la vittoria in modo davvero incredibile. La competizione si disputava su 54 buche e dopo le prime 18 Andrea si trovava in ventiduesima posizione con 141 colpi contro il francese Chabaud al comando con 132. Con un prodigioso recupero - le ultime 18 buche in 62 colpi, nuovo record per il campo delle Querce - Zani superava tutti e finiva vincitore con 202 rispetto ai 204 dell’austriaco Prader e ai 205 di Alessio Bruschi.
L’ultima tappa del Mercedes Benz Roma si è giocata sabato sui fairway del Parco di Roma alla presenza di personaggi del mondo dello sporto e dell’imprenditoria. Vittoria in prima categoria di Alessandro Mondello, pole position in seconda di Massimo Romano.

Annunci

Altri articoli