«Colorado Cafè» torna alle Erbe

Viviana Persiani

Il sipario si apre questa sera alla Scuola d’Arte Drammatica Paolo Grassi con Amore, campo di battaglia, lo spettacolo diretto da Michele De Vita; il lavoro di fine anno del II corso di Attori è un montaggio di due testi di Heiner Müller scelti per la loro contiguità tematica, l’amore del titolo, arbitrariamente isolato per andare a indagare l’idea che ne aveva il drammaturgo tedesco.
Nell’ambito del Festival delle Marionette dedicato a Wolfang Amadeus Mozart, in scena al Teatro Grassi, proseguono gli appuntamenti con le compagnie straniere; questa sera, la giovane formazione tedesca Lindau Marionetten Opera darà vita a Il ratto dal serraglio. Anima e di questo gruppo artistico è il direttore Bernhard Leismuller che, dopo aver appreso le tecniche del teatro di animazione dal maestro Oskar Paul, leggendaria figura marionettistica, ha diretto questa opera con figuri ideati, costruiti e vestiti dalla sue creatività. Lo spettacolo sarà in lingua tedesca con sottotitoli in italiano.
Torna Colorado Café al Teatro delle Erbe; martedì, Diego Abatantuono vestirà nuovamente i panni del «terrunciello» Donato Cavallo al fianco di Marco Milano, Nino Frassica, Rossella Brescia e tanti altri comici che il pubblico ha avuto l'occasione di conoscere in televisione nelle edizioni precedenti.
Al Teatro Alfredo Chiesa domani appuntamento con Interrogatorio a Maria di Giovanni Testori, atto unico firmato da Guido Garlati e prodotto da SpazioScenico.
Martedì, nell’ambito di Danae, Yasmeen Godder firma la coreografia dello spettacolo Two Playful Pink che la vede sulla scena del Teatro Litta al fianco di Iris Erez.
Voci dai quartieri del mondo è la messinscena diretta da Massimo De Vita, in scena il 12 al Teatro Dal Verme, con ingresso gratuito. Si tratta di uno spettacolo fatto con le memorie degli anziani di Crescenzago e con quelle degli Ospiti Stranieri della Casa della Carità di don Colmegna.
Mercoledì, invece, al Litta il gruppo Nanou sarà protagonista di Namoro, termine che in lingua portoghese indica il periodo di relativa intimità che di solito precede il fidanzamento ufficiale; la serata proseguirà con Arebours 100, di e con Daniele Albanese, interprete di uno studio sul rapporto movimento-sensi-spazio-memoria.
Il 12, sempre al Teatro Grassi, sarà il turno di Prague National Marionette Theatre con Don Giovanni, la rappresentazione che nel 1991 segnò la nascita del gruppo artistico.
Il 13, prima nazionale al Teatro Litta di Under, le coreografie di Nicola Mascia e di Matan Zamir, interpreti sulla scena del progetto in due quadri che si mescolano a quelle di Yasmeen Godder per indagare l’idea di indentità.
Venerdì, sempre per Danae, al Litta sarà la volta del debutto nazionale di Disparitions spettacolo di e con Nandhan Molinaro e Elisa Zucchetti, seguito da Care Estinte con Studi per nostra signora dei pesci.