Colori nordici e meditazioni musicali

In cartellone quest’anno alle «Settimane» di Stresa le musiche di compositori scandinavi e dei paesi baltici

Carlo Faricciotti

Edizione numero 44 e programmazione divisa in due segmenti per le Settimane Musicali di Stresa e del Lago Maggiore: il prologo, «Meditazioni in musica», (sette concerti fino al 7 agosto) e il cuore della rassegna, «Colori nordici», che vuole esplorare le suggestioni in musica di un’area compresa tra il Baltico e la Scandinavia (diciotto concerti dal 19 agosto al 10 settembre). Le «Meditazioni in musica» sono nate con l’idea di offrire all'ascoltatore momenti musicali suggestivi sia per i contenuti sia per i luoghi ospiti dell’esecuzione. L’Eremo di Santa Caterina del Sasso a Leggiuno per esempio ospita l’integrale delle Suite per violoncello di J.S. Bach, quest’anno affidata al francese Xavier Phillips (oggi e domani). La Basilica dell'Isola S. Giulio sul Lago d'Orta ospiterà l’ensemble inglese «a cappella» Orlando Consort, per un omaggio al fiammingo Jakob Obrecht, di cui ricorrono i cinquecento anni dalla morte (6 agosto). Un altro capolavoro bachiano, le Sonate e Partite per violino solo, spiccherà in tre momenti distinti: il primo vedrà protagonista la violinista inglese Monica Huggett, alla Corte dell'ex Palazzo Mandamentale di Cannobio (5 agosto), mentre nelle altre due serate saranno eseguite le trascrizioni per liuto, con Eero Palviainen all’Isola dei Pescatori (7 agosto) e con L'Astrée, ensemble italiano specializzato in musica barocca, impegnato in una serata che alternerà Bach a Vivaldi nella Chiesa Vecchia di Belgirate (3 agosto). Il direttore artistico del festival, Gianandrea Noseda, sarà protagonista, insieme all'Orchestra delle Settimane Musicali di Stresa, ad Ars Cantica Choir e ad un quartetto di solisti - Alessandra Marianelli, Laura Polverelli, Evgeny Akimov e Peter Mattei - della serata di apertura con il Te Deum di Arvo Pärt e la Nona Sinfonia di Beethoven (Stresa, Palazzo dei Congressi, 19 agosto). Con la stessa Orchestra, Noseda presenterà in forma semi-scenica la terza opera della trilogia Mozart/Da Ponte, Le nozze di Figaro (Stresa, Palazzo dei Congressi, 22 agosto). Il cartellone prevede anche due capolavori assoluti del Settecento: la Musica sull'acqua di Haendel (Lungolago di Stresa, 20 agosto) e L'offerta musicale di Bach (Chiesa Madonna di Campagna, Verbania, 8 settembre). L’immancabile maratona pianistica, quest'anno sarà dedicata a Chopin, con musicisti provenienti dall'Accademia Internazionale del Pianoforte Lago di Como (Villa Rusconi-Clerici di Verbania, 28 agosto).