Colori, occasioni e lussi Consigli per acquisti belli

Tiziana Valieri, «Tizzy» aiuta le donne a trovare lo stile nel guardaroba Ecco le sue dritte...

Inutile negarlo. Sono una tentazione irrefrenabile. I saldi stanno alle donne come le partite di calcio agli uomini. Ugualmente banali eppure capaci di scatenare folle. Democratici come la livella di Totò: allo stadio o davanti a un 50% di sconto non si riconosce più il nobile marchese e «o' povuerello». C'è chi ha addirittura azzardato che il vero punto G delle donne sia l'ultima lettera di shopping. Quel che è certo fanno bene. Non ci voleva certo l'università del Michigan per sapere che chi fa acquisti è tre volte (solo?) più felice di chi invece si limita semplicemente a guardare le vetrine senza comprare nulla. Fanno bruciare 15 mila calorie all'anno, sono antistress e un tacco 12 al momento giusto può aiutare a scaricare tensioni che altrimenti potrebbero generare liti di coppia. Tutto scientificamente dimostrato (!). Il vero problema (dopo avere superato quello del budget a disposizione) è dove andare e cosa comprare. Perchè il gsto del sado è proprio nell'affare. Tiziana Valieri, «Tizzy» è blogger, consulente esperta di mode e di modi. Col suo blog «tizzyevale.wordpress.com» fa quello che le piace fare. Ovvero «aiutare le donne a trovare lo stile nel proprio guardaroba». Ci ha fatto quindi da cicerone alla ricerca degli imperdibili di questa stagione. Con un avvertimento: «il guardaroba va rinnovato ogni 10 anni». E la regola delle regole: «Inutile perdere tempo in cianfrusaglie. I saldi servono per acquistare il pezzo del desiderio, quello che costava troppo. Quello che fa la differenza dentro l'armadio». Uno ma bello. Così per non perdere tempo - lei dice - si può anche infilarsi in quei templi dove hai un ampio panorama di vari brand. Gli indirizzi furbi a Milano sono Rinascente, Excelsior, Biffi, Brian Barry, La tenda, Banner e Corso Como 10 dove fare buoni affari (borsellino permettedno) senza impazzire. Ma bando ai preamboli e scendiamo nel pratico. «Uno dei pezzi del desiderio ora in saldo è sicuramente la borsa Inside di Prada, ma anche la giacca Check, un pezzo da sfilata da portare incrociata come un golfino stretta con una cintura. Sta bene con l'abito in chiffon come con il jeans». Sempre firmata da Prada imperdibile la spilla col fiore di due stagioni fa, uno tra i pezzi di bigiotteria scontati. «Altra cosa che suggerisco di acquistare è un bel capo di biancheria intima, magari di La Perla. Anche un pigiama di seta tutto bianco o tutto nero, come quelli spettacolari indossati da Claire in House of cards». Puntare dritti anche a un sandalo da sera. Non si sbaglia: Manolo o Jimmy Choo. «È eterno e non ha più stagione». Sapere di poterlo portare sia estate che inverno aiuta. Paghi (di più) uno, ma porti via due.... Saldo che arriva camicia bianca che va comprata. «Si sciupano in fretta perché messa una volta va lavata per essere sempre fresca. Bellissime quest'anno quelle di Pinko. Un classico da avere nell'armadio è quella di Walter Voulaz». Per i jeans «puntare ai saldi di Seven, mentre la tappa è da Max Mara per cappottini e soprabiti. Per i saldi bisogna guardare anche un po' più in là, verso l'inverno. Estate invece significa anche ormai abito lungo. «Bianco oppure a fiori ma non in tinta unita, specialmente se cipria». Tizzy sostiene che è un colore inflazionato che non sta bene quasi a nessuna...» Dunque, due dritte da esperta sulle tinte. «È assolutamente personale, quello giusto dà luce, ti fa sembrare subito diversa. Se volete andare sul sicuro puntate sul bianco. Non si sbaglia mai».