Colosseo e Villa d’Este in cerca di record

Nella passata edizione sono stati i luoghi più visitati Quest’anno non sarà possibile ammirare i locali della Domus Aurea, visitata nel 2005 da 6mila persone

«In Italia la cultura è viva. Vivi la cultura». È questo lo slogan con cui si presenta l’ottava edizione della Settimana della cultura, prevista quest’anno dal 2 al 9 aprile, che consentirà l’accesso gratuito a più di 1.500 tra musei, monumenti e siti archeologici statali dislocati sull’intero territorio nazionale. L’evento, vera e propria vetrina annuale del ministero per i Beni e le Attività Culturali, si baserà soprattutto sulle iniziative di promozione e valorizzazione del patrimonio presente sul territorio.
Da Tarquinia a Sperlonga, da Civitavecchia a Viterbo, da Roma a Caprarola, da Civita Castellana a Sutri, sono davvero tanti i luoghi della nostra regione che possono far gola al turista culturale che volesse approfittare della ghiotta occasione. Un tour fra musei, siti archeologici, basiliche, istituti nazionali, necropoli, monumenti e ville. Un tour che, nell’edizione del 2005, ha toccato 64 siti culturali.
Secondo i numeri della direzione generale per l’Innovazione tecnologica e la Promozione, sono stati 1.034.356 gli italiani che hanno approfittato del free ticket. E più di un terzo soltanto nella nostra regione. Segno evidente che il turismo culturale può e deve divenire in futuro perno essenziale del rilancio economico e culturale. Per l’esattezza sono state 355.652 le persone che hanno visitato i 64 siti, mentre a Roma i visitatori totali sono stati 297.316. Il monumento più visitato, con 147.965 biglietti staccati, è stato il circuito archeologico del Colosseo e del Palatino, mentre sono stati trascurati la Basilica dei Santi Nereo e Achilleo e quella di Cesareo sull’Appia.
Il record del parco archeologico romano è anche il primato regionale, dove la rinnovata Villa d’Este con 20.569 entrate ha fatto registrare il top di presenze nella regione (esclusi ovviamente i monumenti di Roma).
Grandi risultati hanno ottenuto anche il Pantheon e Castel Sant’Angelo che hanno ospitato rispettivamente 27.900 e 41.510 persone. Villa Adriana a Tivoli con 12.501 turisti e la Necropoli di Tarquinia con 3.399 visitatori hanno ottenuto i posti d’onore del Lazio. La grande assente per l’edizione del 2006 sarà però la Domus Aurea che, per motivi di sicurezza, è stata chiusa al pubblico qualche mese fa: lo scorso anno è stata visitata da 6.053 persone.
Uno dei luoghi «strategici» della Settimana della cultura sarà poi il palazzo del San Michele a Ripa, che ospita - tra le altre cose - gli uffici del ministero dei Beni culturali. Qui verrà presentata il prossimo 6 aprile la mostra «Pesca miracolosa. Omaggio a Marcello Mascherini», tra i primi e più celebri interior design ad aver fatto degli arredi delle navi un progetto artistico. Il giorno dopo (7 aprile ore 18) verrà invece inaugurato il Museo fotografico dell’Istituto centrale per il Catalogo e la documentazione, dedicato principalmente all’archivio di fotografia storica.