Colosseo: tutti di corsa, vestiti da Babbo Natale

Il Natale è la festa, di tutti soprattutto dei bambini. Al richiamo della solidarietà nei confronti dei piccoli ricoverati negli ospedali romani, di Abio Roma Onlus, Associazione per il bambino in ospedale a cui sono stati devoluti gli incassi delle iscrizioni, sono stati in più di trecento a presentarsi alla partenza della II edizione della Corsa di Babbo Natale, nonostante il freddo e la pioggia dei giorni scorsi. Via dei Fori Imperiali si è colorata di rosso perché tutti i partecipanti hanno dovuto rigorosamente indossare il tradizionale costume di Santa Klaus e scattare al via con tanto di barba e cappellino rosso sulla testa. È stata una gioiosa giornata sportiva, diversa dal solito. Tanti bambini, amici a quattro zampe al guinzaglio dei loro padroni, anche loro con il vestito di Babbo Natale e poi tanti stranieri, iscrittisi all’impronta, affascinati da questa gara sotto il Colosseo. L’Associazione Santa Klaus, che ha organizzato la manifestazione, il Comune di Roma che l’ha patrocinata e l’Aics, ente promotore, hanno colto nel segno. Alle 10,30 il via con tanti fotografi, professionisti e dilettanti hanno immortalato l’inusuale scena, e poi troupe televisive e tanti curiosi in una domenica natalizia vissuta tutti insieme, gioiosamente. Al via qualche volto noto come Marco Marsilio, deputato del Pdl, Massimo Zibellini presidente regionale dell’Aics, ma soprattutto tanta voglia di divertirsi e di esserci. Il lungo fiume di Babbi Natale è sfrecciato su via dei Fori Imperiali fra urla di giubilo e voglia di ben figurare. Dopo poco meno di venti minuti i primi arrivi. La cronaca, l’aspetto meno importante della giornata dice che a transitare per primi sul traguardo sono stati due romani Pietro Longo e Marco Toni, giunti sotto al Colosseo tenendosi per mano mentre la vittoria in campo femminile è andata a Cristina Diddi, già vincitrice la settimana scorsa alla maratonina dell’Olgiata. La classifica degli amici a quattro zampe ha visto il successo di Luna, una Golden Retriver che ha corso insieme con Rollie, suo fratello gemello, rispetto al quale ha dimostrato di avere uno rush finale decisamente migliore. Poi tutti a casa con la gioia nel cuore e il sorriso sulle labbra. Babbo Natale ha giurato che tornerà nella Capitale anche l’anno prossimo.