Il colosso russo Gazprom fornirà il mercato italiano

Gazprom, il colosso russo del gas, ha annunciato ieri di aver ottenuto dall'Eni il diritto di distribuire direttamente sul mercato italiano due miliardi di metri cubi di gas all'anno a partire dal 2006. «L'accordo con l'Eni promuoverà un'ulteriore privatizzazione del mercato italiano del gas e creerà le precondizioni affinchè nuovi clienti possano firmare contratti con il più grande produttore di gas naturale», sottolinea Gazprom in un comunicato dove si indica che in forza dell'intesa l'Eni ha ottenuto di estendere di altri dieci anni (fino al 2027) gli attuali contratti con il colosso russo. L'accordo concede a Gazprom - massimo produttore mondiale di gas - il diritto di trasporto attraverso il metanodotto Tag, che arriva in Italia dal confine austro-slovacco. Gazprom è impegnata a trasformarsi in «una società energetica globale integrata verticalmente» e opererà in Italia attraverso una compagnia ad hoc, creata assieme a «partners austriaci e italiani». Infine si è appreso che un consorzio di banche occidentali sono pronte a garantire a Gazprom un credito di 12 miliardi di dollari per acquistare il 72% di Sibneft. Lo riporta l’edizione di ieri del quotidiano finanziario Vedomosti.