Colpì e uccise noleggiatore: tassista ex-pugile verso il processo

Rischia di finire dietro il banco degli imputati Alessandro Migliazza, il tassista accusato di aver colpito il 7 dicembre 2006 con un pugno un conducente noleggiatore, Pasquale Leonardo, morto poi il 20 dicembre. Il pm Stefano Pesci ha infatti chiuso l’inchiesta, atto questo che di norma prelude ad una richiesta di rinvio a giudizio. Lesioni personali e omicidio volontario entrambi aggravati dai futili motivi, sono i reati contestati dal pm a Migliazza, ex pugile romano di 40 anni, il quale si è sempre difeso sostenendo di non aver voluto creare dei danni fisici a Leonardo, né di essersi reso conto della forza con cui gli avrebbe inferto il colpo. Il tassista, comunque, che è ancora detenuto nel carcere di Regina Coeli dal dicembre scorso, non avrebbe negato di aver colpito il conducente.