«Colpa di Gordon se Tony ha guai al cuore»

Cherie Blair sparge veleno sull’attuale primo ministro, in forte calo di consensi. La battagliera moglie dell’ex premier Tony Blair accusa Gordon Brown di essere responsabile dei problemi cardiaci del marito, che in realtà avrebbe voluto sostituire già nel 2004, prima delle ultime elezioni. Questo uno dei passi più gustosi dell’attesissima autobiografia da un milione di sterline che Cherie pubblicherà, non casualmente dicono i suoi critici, il prossimo ottobre in coincidenza con il prossimo congresso laburista. L’indiscrezione è stata pubblicata ieri dal domenicale News of the World in un articolo intitolato «La vendetta di Cherie». Una fonte del settimanale rivela che il suo contenuto è molto «più malevolo di quanto ci si potesse aspettare».