Colpa del meteo La vendemmia parte in ritardo

Sarà una vendemmia con partenza «lenta» quella nei vigneti della Liguria: dai primi dati raccolti dal Centro di Agrometeorologia Applicata di Sarzana, che fa capo all’ assessorato all’Agricoltura della Regione, nelle quattro province liguri le uve sono ancora indietro nella maturazione. Un ritardo dovuto all’andamento meteo della stagione, mediamente di una decina di giorni rispetto allo scorso anno. La Regione, pertanto, ha fissato la partenza della vendemmia per lunedì 23, una settimana dopo rispetto allo scorso anno. La produzione totale di vino è di circa 4 milioni e mezzo di bottiglie. Fra i vini Doc e Igt ci sono Cinque Terre, Vermentino e Bianco e Rosso dei Colli di Luni e Colline di Levanto, Pigato, Rossese e Vermentino della Riviera di Ponente, Bianchetta, Vermentino e Ciliegiolo del Tigullio, Rossese di Dolceacqua e Ormeasco di Pornassio, Granaccia delle colline genovesi e savonesi, Lumassina, oltre allo Sciacchetrà. Da segnalare anche il Moscato del Golfo del Tigullio.