An: «Il colpevole è uno solo, Veltroni»

Trasporti di superficie: regolare soltanto una corsa su due E il 60 per cento non paga i parcheggi

Dati alla mano, secondo il centrodestra, la Relazione di Pizzetti dimostra la crisi dei servizi essenziali della capitale. «E ora Veltroni provi ancora a vendere l’immagine di una città ben amministrata, vivibile, con infrastrutture funzionanti - denuncia Marco Marsilio, capogruppo di An al Comune - La maglia nera del rapporto va al trasporto pubblico e all’igiene urbana. Nove indicatori su 15 relativi al trasporto di superficie sono col segno meno, e altrettanto dicasi per sei indicatori su 12 relativi alla sotterranea. Sul fronte dell’igiene urbana fatalità vuole che il giorno in cui la Giunta dà il via libera alla maxi-stangata sulla Tari, l’Agenzia boccia proprio la pulizia delle strade di Roma. Per oltre il 70 per cento delle persone, anche se l’Agenzia su questo tace, il colpevole del degrado è Veltroni» conclude Marsilio, che annuncia da An l’opposizione in consiglio contro l’aumento della Tari. Polemico Luca Malcotti (An) sulla mancata pubblicazione da parte dell’Agenzia della ricerca sulla Customer Satisfaction, ossia la percezione della qualità dei servizi da parte degli utenti, «realizzata da oltre un anno e chiusa in un cassetto». Malumore, al contrario, ha suscitato la Relazione in ambienti della maggioranza. Il consigliere dell’Ulivo Patanè la giudica «priva della sobrietà che dovrebbe essere propria di un’Authority».