Colpi in banca, nel 2005 catturati 8 banditi su 10

Tempi duri per la criminalità che gestisce loschi affari in Brianza: l’anno scorso i carabinieri della Compagnia di Desio tra arresti e sequestri di droga hanno fatto gli straordinari. Nel 2005, gli uomini del capitano Vincenzo Barbato, hanno preso 533 malviventi, rispetto ai 409 dell’anno precedente. Un incremento notevole che si è concretizzato, in particolare a seguito di complesse indagini, portate a termine dal nucleo operativo e radiomobile.
In netto calo invece i reati consumati: dai 9.983 del 2004 ai 9.501 degli scorsi dodici mesi. Attraverso il costante pattugliamento degli equipaggi dell’Arma le rapine sono diminuite di oltre il 13 per cento. Da 208 a 180, e nel 78 per cento dei casi, gli autori sono stati assicurati alla giustizia. In discesa libera pure il conto dei furti: passati da 7.300 a 5.795. Sul capitolo furti in casa, spiega Vincenzo Barbato «Siamo riusciti a catturare i ladri in 205 occasioni». Ottimi risultati anche nella lotta al traffico di sostanze stupefacenti: i reati scoperti legati allo smercio di droga salgono da 65 a 82, con oltre 20 chili di cocaina sequestrata, un quantitativo che supera di quasi sette volte quello recuperato nel 2004. A marzo in particolare, con l’operazione «Caffè Corretto» i militari sono riusciti a spedire al fresco diciotto pezzi da novanta: una batteria che trafficava polvere bianca, con base in un bar di Nova Milanese e stretti legami con i narcos colombiani.
A Solaro, è finita nelle grinfie dei carabinieri di Desio una pericolosa batteria di rapinatori: durate la perquisizione sul camper che, utilizzavano per gli spostamenti, sono state sequestrate otto pistole, eroina pura, cocaina e 21mila euro in contanti.
Oltre 11mila infine sono state le contravvenzioni elevate per infrazioni al codice della strada che, si aggiungono alle 70mila persone identificate ed ai 53mila automezzi controllati.