Colpito dal fulmine mentre scendeva dalle Alpi Aveva sparso le ceneri del fratello sulla vetta

L'uomo, il 41enne Federico Dean, aveva scelto la cima del Montasio, la più amata dal fratello Matteo, per dargli l'ultimo addio. Mentre tornava a valle con un amico, è stato sorpreso dal maltempo ed è stato colpito dal fulmine, precipitando nel vuoto. Dean era sposato e aveva un bambino di un anno

Udine - E' stato colpito da un fulmine mentre spargeva le ceneri del fratello Matteo sul Montasio, la più bella cima delle Alpi Giulie. Così è morto Federico Dean, 41enne escursionsta e giornalista freelance. 

Il fratello dell'uomo era morto in Messico investito da un camion lo scorso 11 giugno. Insieme a Federico c'era un altro triestino, Gabriele Franco, 35 anni, che è rimasto ferito. E' stato proprio lui oggi, quando si è ripreso dallo choc, a raccontare la dinamica dell'incidente. Federico aveva scelto quella cima perché era la preferita dal fratello. Raggiunta la vetta, aveva sparso le ceneri, deposto una piccola targa e scattato qualche foto. Mentre i due amici tornavano a valle percorrendo una strada ferrata, la cosidetta "scala Pipan", sono stati sorpresi dal maltempo e un fulmine si è abbattuto su Federico, facendolo precipitare nel vuoto. A lanciare l’allarme è stato Gabriele Franco che a sua volta ha riportato delle scottature. Dean era sposato e aveva un bambino di un anno. La moglie appena appresa la notizia è stata colta da malore.