Colpito in strada di fronte a moglie e figlia

Tre spari e poi le urla della moglie e della figlia: «Assassini, assassini!». È il racconto dei testimoni dell’omicidio di Isaias Carrasco, l’ex consigliere comunale ucciso a Mondragon, nel Paese Basco. Agli occhi di chi si è affacciato sulla via si è offerta una scena drammatica: l’uomo con il petto insanguinato steso a terra e la moglie e la figlia, anch’esse sporche di sangue, che urlavano buttate sul corpo. Il sicario, mascherato con una barba finta, avrebbe sparato tre colpi e poi sarebbe scappato su un’auto grigia metallizzata in compagnia di una o due persone. L’ex consigliere comunale, 42 anni, lavorava per un’impresa di infrastrutture, lascia tre figli e la moglie. Alle elezioni del 2007 occupava il sesto posto nella lista del Partito socialista (Psoe) per il comune di Mondragon (22.000 abitanti), ma i socialisti hanno ottenuto solo 4 seggi: ha vinto le elezioni Azione Nazionalista Basca (Anv), partito accusato di rappresentare Batasuna, il braccio politico fuorilegge dell’Eta.