Colpo in gioielleria Preso un bandito

Si è consegnato spontaneamente ai carabinieri della Stazione Roma Bravetta uno dei due responsabili della rapina compiuta lunedì mattina alla gioielleria di piazza San Giovanni di Dio, a Monteverde. È un ragazzo romano di 25 anni, incensurato. I militari lo avevano già identificato subito dopo il colpo grazie alle descrizioni fornite dalle vittime e agli accertamenti svolti sul ciclomotore abbandonato sul luogo della rapina. Ricercato insieme al complice in tutto il quartiere, il giovane, sentitosi braccato, ha deciso nella tarda serata di ieri di confessare tutto ai Carabinieri. Di fondamentale importanza per le indagini è stata anche la tempestività dell’intervento dei militari, resa possibile grazie ad una serie di servizi antirapina svolti proprio nella zona della gioielleria assaltata, e la collaborazione che i Carabinieri hanno ottenuto dai numerosi testimoni e dai commercianti della zona che erano arrivati in aiuto dei gioiellieri. Ancora in corso le ricerche del secondo rapinatore.