Colpo di scena contro la moschea: ricorso al Tar l’ultimo giorno

Il Comitato Cittadini Centro-Est ha presentato un ricorso al Tar contro la decisione presa dalla giunta Vincenzi di costruire la prima moschea cittadina in via Bianco nel quartiere di Lagaccio. Il ricorso, firmato dai leader del Comitato Cittadini Centro-Est, è stato presentato venerdì dallo studio legale genovese Gerbi-Massa, specializzato in particolare nelle questioni relative a urbanistica ed edilizia, e depositato entro 60 giorni dalla riunione di giunta, secondo i termini di legge. Nel ricorso al tribunale amministrativo regionale il Comitato Cittadini Centro-Est chiede l’annullamento della decisione presa all’unanimità nella riunione segreta di giunta del 23 dicembre scorso. Per contrastare l’edificazione della nuova moschea di Genova il comitato presieduto da Felice Ravalli ha inoltre ideato una nuova pubblicazione mensile chiamata «Vita del Comitato», diffusa tra gli abitanti di Lagaccio, sulle cui pagine viene denunciato che «Il sindaco di Genova, di nascosto, ha deliberato l’assegnazione dell’area di via Bianco per la costruzione della moschea. Noi diciamo no».
Intanto, oggi la Lega Nord organizza per le 11,30 una manifestazione per dire no alla moschea con la vicepresidente del Senato Rosi Mauro.