Colpo al supermercato Unes In un anno rapinato 50 volte

Tempestato dai rapinatori. I banditi, negli ultimi dodici anni hanno messo a segno oltre cinquanta colpi ai danni del supermercato Unes di Via XXV aprile a Paderno Dugnano. Se non si tratta di un record, poco ci manca. L’altra sera, qualche minuto prima dell’orario di chiusura, due balordi con il volto mascherato si sono presentati davanti alle cassiere e hanno preteso l’intero incasso, poco più di tremila euro, quindi la coppia ha battuto la ritirata in sella ad una moto di grossa cilindrata. Scattato l’allarme, sul posto sono arrivati i carabinieri di Desio che hanno perlustrato la zona in lungo ed in largo, ma dei rapinatori nessuna traccia. I dipendenti dello spaccio alimentare messo nel mirino dei malavitosi ne hanno viste di tutti i colori: ormai con la rapina e la pistola puntata, loro malgrado ci hanno fatto l’abitudine. Qualche anno fa un equipaggio di carabinieri riuscì ad intercettare quattro criminali armati. Si scatena una sparatoria. I ragazzi della radiomobile e quelli del nucleo operativo, arrivati a dare man forte, riescono a bloccare ed arrestare il quartetto. Dieci giorni dopo, l’Unes da Guinness dei primati è rapinata un’altra volta. Tanto per suscitare scalpore non passano ventiquattro ore e le cassiere del supermercato si ritrovano le canne delle pistole davanti agli occhi. Troppo. Il personale era costretto a lavorare con il cuore in gola, tanto che il proprietario d’allora si rivolse al comune e addirittura al parroco. Al prete? Sì, e per una cosa semplice. Voleva qualche extracomunitario che vendesse cianfrusaglie all’ingresso. Almeno, aveva pensato, vigileranno su coloro i quali si muovono con fare sospetto e magari dissuadono i malintenzionati.