Colucci al Campo della Gloria: «Non si scordi mai il valore libertà»

L’assessore regionale ai Sistemi verdi e al Paesaggio Alessandro Colucci ha presenziato ieri mattina al Campo della Gloria del Cimitero Maggiore alla cerimonia di commemorazione dei caduti milanesi per la libertà.
Intervenendo in rappresentanza del presidente della regione Roberto Formigoni, davanti alle autorità militari e civili e ai rappresentanti delle Associazioni l’assessore Colucci ha ricordato «l’esempio di tanti cittadini che, sacrificando la propria vita da deportati, internati e combattenti, hanno permesso al nostro Paese di conquistare la democrazia e la piena libertà». «Milano - ha aggiunto ancora Colucci - ha sempre coniugato questi valori alla tradizione e alla storia del riformismo meneghino, che da Turati in poi ha rappresentato un punto di riferimento indelebile per intere generazioni».
«Nel ricordare questo sacrificio - ha quindi aggiunto l’assessore - si vuole sottolineare anche la forte attualità dei valori fondanti della nostra Repubblica, che oggi più che mai, è necessario trasferire alle giovani generazioni». «Occorre far conoscere ai nostri giovani il prezzo pagato per la conquista della libertà - ha infine concluso Colucci -, la necessità di difendere questo bene giorno dopo giorno, riflettere sul valore assoluto e impareggiabile della libertà».