Com’è cambiata la cronaca dagli anni del piombo

Il direttore de il Giornale, Vittorio Feltri, sarà oggi a Sanremo per partecipare a un atteso incontro della rassegna «I Martedì Letterari», organizzati dal Casinò della Città dei Fiori su un’idea di Vito Ruscigni che cura la prestigiosa rassegna letteraria. Nel Teatro dell’Opera, alle 16.30, Feltri introdurrà Mario Cervi e Luigi Mascheroni per la presentazione del libro «Gli anni del piombo. L’Italia fra cronaca e storia». Cervi, grandissima firma del giornalismo italiano, già direttore del Giornale e suo cofondatore insieme con l’amico Indro Montanelli, racconta più di mezzo secolo di storia vissuta in presa diretta. Un’autobiografia privata e insieme una confessione pubblica che si traduce in un lucido resoconto del nostro passato prossimo. Nel dialogo con Luigi Mascheroni, scrittore, firma de il Giornale e docente di Teoria e tecnica del linguaggio giornalistico all’Università cattolica di Milano, Mario Cervi alterna spassosi aneddoti ad arguti ritratti dei più noti giornalisti del secolo scorso (da Oriana Fallaci a Orio Vergani, da Dino Buzzati a Giulio De Benedetti), insieme ai giudizi, spesso controcorrente, dei direttori con cui ha lavorato (da Mario Borsa a Mario Giordano, passando per Guglielmo Emanuel, Mario Missiroli, Alfio Russo, Giovanni Spadolini, Piero Ottone, Vittorio Felrti e Maurizio Belpietro). Infiniti i retroscena che Cervi racconterà al pubblico sanremese: gli esordi al Corriere, i grandi processi di «nera» del dopoguerra e le battaglie giornalistiche da Erich Pribke al caso Mattei. I servizi come inviato sulla crisi di Suez, sul colpo di Stato dei colonnelli in Grecia, sul golpe di Pinochet in Cile.
Non potranno mancare intensi momenti di ricordo sul lungo sodalizio umano e professionale con Indro Montanelli, la fondazione de «il Giornale» e poi il lavoro di storico dino alla discesa in campo di Silvio Berlusconi.