È in coma un saltatore ceco spazzato dal vento

Zakopane. Il vento che ha spazzato il Nord Europa causando molte vittime ha colpito anche le gare di salto con gli sci per la Coppa del mondo di sci nordico, a Zakopane, facendo cadere cinque atleti. Uno di essi, il ceco Jan Mazoch, ha perso l’assetto in volo (sono balzi anche superiori ai cento metri) ed è caduto violentamente a terra, picchiando la testa. Portato dapprima all’ospedale di Cracovia, quindi a quello di Varsavia, è in coma farmacologico. I medici assicurano però che non è in pericolo di vita. «È stato un massacro - contesta Schallet, l’allenatore di Mazoch - la gara andava sospesa prima».