La Comencini farà da talent scout per i giovani

La regista presiederà la giuria del premio rivolto ai giovani aspiranti «videomaker»

Ariela Piattelli

«Non mi piace giudicare i colleghi» dice lei, la scrittrice, sceneggiatrice e soprattutto apprezzata regista Cristina Comencini. Per questo motivo si è sempre tenuta a distanza dalle giurie dei concorsi e dei festival cinematografici. Ma se è vero che per tutti c’è una prima volta, è arrivato il momento anche per la regista della pellicola Va’ dove ti porta il cuore. Ieri alla Festa Internazionale Cristina Comencini ha annunciato che presiederà la giuria di Enel Digital Contest, il premio dedicato ai giovani professionisti del cinema e agli aspiranti videomaker, prodotto da Enel in collaborazione con l’associazione Amici del Future Film Festival.
In fondo chi meglio di lei, figlia d’arte e candidata al premio Oscar nella passata stagione per il suo La bestia nel cuore, può indicare e premiare i giovani e talentuosi filmaker italiani?
A lei l’onore dunque e, soprattutto, la responsabilità della scelta. Anche perché dai partecipanti al concorso la posta in gioco è considerata più che appetitosa: i lavori che risulteranno vincitori potranno sfruttare l’ambita chance di essere proiettati nei circuiti cinematografici; i loro autori, inoltre, avranno un lasciapassare per accedere agli ambitissimi workshop dei più prestigiosi festival internazionali.
In più va aggiunto che sono previsti riconoscimenti economici per gli aspiranti videomaker. In questa missione la Comencini sarà affiancata da un gruppo di esperti, a cominciare dalla giornalista Laura Delli Colli, nella sua veste di presidente del sindacato nazionale giornalisti cinematografici italiani, e Saverio Guarna, direttore della fotografia.
In Italia questo tipo di concorsi, che puntano alla formazione nei mestieri di cinema, rappresentano una vera e propria rarità: «Sono molto contenta di questa opportunità che mi viene offerta, - dice la Comencini - perché questo concorso va a coprire l’annoso vuoto istituzionale che riguarda la formazione nel nostro Paese».
L’Enel Digital Party, arrivato alla sua terza edizione, si presenta quest’anno con una novità: ci sarà una nuova sezione dedicata ai giovani registi e videomaker che già lavorano nel settore cinematografico.
Il tema di quest’anno, che strizza l’occhio a Enel che produce il concorso, è «L’energia va oltre quello che vediamo» ed invita i concorrenti a riflettere su questo argomento dando sfogo alla fantasia e all'immaginazione.
Anche quest’anno sarà possibile vedere online le opere in concorso e votare le più belle. La scadenza per le iscrizioni è il 31 ottobre. Info www.enel.it