Cominciò come fattorino A 24 anni era già editore

Enrico dall’Oglio nacque ad Imola il 25 luglio del 1900. Rimasto giovanissimo orfano di padre, trascorse un’infanzia travagliata ed economicamente difficile, ma conseguì la licenza tecnica grazie a borse di studio. Entrò nel mondo del lavoro a dodici anni, fattorino nella Società libraria milanese. Dopo la prima guerra mondiale, s’impiegò in un’altra casa editrice: La Modernissima, fino a fondare nel 1924 la Corbaccio, acquistata nel 1923 con il socio Mario Banfo, poi ritiratosi. Dopo le traversie politiche subite durante il secondo conflitto mondiale, riprese nel dopoguerra l’attività come dall’Oglio editore, mantenendo il nome Corbaccio nella ragione sociale. Scomparve nel 1966. Il figlio Andrea ne continuò l’attività per qualche anno per poi vendere la Corbaccio che ora fa parte del gruppo Longanesi.