Ma il comitato non si fida «Continueremo a vigilare»

Dopo la presentazione del progetto di massima per il nuovo Galliera i residenti di Carignano sembra rimangano preoccupati e per nulla convinti dalle dichiarazioni dei vertici dell’ospedale: «Le dichiarazioni rilasciate dall`Ospedale Galliera non sembrano modificare la documentazione ufficiale (Variante al Puc, Studio di Fattibilità e Documento Preliminare alla Progettazione) e paiono solo dichiarazioni d'intenti che non offrono alcuna concreta garanzia sul risultato finale -scrivono in un comunicato gli aderenti al gruppo «Cittadini per Carignano» -. Inoltre l 'etichetta di “ospedale verde” appare incredibile per un progetto che prevede la demolizione di volumetrie per 63.000 metri cubi, lo scavo di 5 piani sottoterra e l'edificazione di 319.000 metri cubi. L'abbattimento di un edificio di 11 piani del 1973 per la mancata rispondenza alla normativa antincendio appare ugualmente poco convincente».
Il gruppo «Cittadini per Carignano» afferma di essere pronto a continuare a vigilare affinché la variante al Puc venga rivista e le destinazioni d'uso ridotte nel numero e limitate nel genere e continuano a ritenere che un ospedale non sia compatibile con la vicinanza a funzioni attrattive di traffico come parcheggi, esercizi commerciali, locali pubblici.