Il commento Se Carlo è Infelice ci sono dei colpevoli

Quando chiude un teatro, perdono tutti. Quando chiude un teatro, non è mai una bella notizia. E quando chiude un teatro chi, come noi, non ha mai nascosto che la lirica è un lusso che ha bisogno di costi sostenibili per poter essere gustato, non festeggia certo.
Anzi, piange insieme a tutti gli amanti della cultura, della lirica e del teatro. Proprio ieri è stato ufficialmente annunciato che «la programmazione precedentemente annunciata per il momento non è ancora confermata». Quindi, la chiusura del Carlo Felice, sempre più vicina, sempre meno distante, sempre meno ipotetica, certo non ci riempie di gioia. Però, se vogliamo giocarci gli ultimi giorni che ci separano dalla scritta «The end» in un modo meno triste dei funerali di piazza e dei tromboni all’opera, in ogni senso, occorre anche raccontare come si è arrivati a questo punto.
E occorre dire che la situazione è iniziata a precipitare quando alcuni sindacati interni al teatro si sono messi in (...)