Il commento/2 Expo, soldi nuovi vecchi progetti

Finalmente dal governo arrivano i soldi, dunque. E tanti: sono destinati a Milano e alla Lombardia quasi sei dei poco meno di nove miliardi sbloccati dal Cipe, l'apposito comitato interministeriale, per realizzare grandi opere pubbliche. Ci serviranno per fare due linee della metropolitana, l'autostrada Pedemontana, avviare l'alta velocità Milano-Genova. Ce li hanno fatti sospirare, questi benedetti soldi, ma alla fine eccoli. Per l'Expo del 2015, dicono. E qui già non ci siamo più. O, quanto meno, non è proprio così. Infatti se è fuori di dubbio che queste opere siano indispensabili per la riuscita della manifestazione, è ancora più vero che esse sono state pensate, programmate e varate quando di Expo neppure si parlava. (...)