Commerciante ucciso a Napoli

L'anno criminale di Napoli è stato inaugurato con un omicidio che, per il momento, rappresenta un giallo. A Palma Campania, la sera dell'Epifania, è stato ucciso a colpi di pistola Mario Sorrentino, un commerciante di 61 anni che, in vita sua, non ha mai fatto del male neppure a una mosca. Eppure, i killer, lo hanno ucciso come se fosse stato un camorrista, con tre colpi di pistola al volto. Sorrentino era un modesto commerciante di noccioline, non era ricco e non viveva nell'agiatezza. I carabinieri della compagnia di Nola, per il momento, hanno una sola certezza: la vittima non è stata uccisa per rapina. Indosso, Sorrentino aveva un orologio Rolex, il portafogli e due telefonini. Il movente di questa spietata esecuzione allora è da ricercare altrove. Forse nella vita privata del commerciante.