Commerzbank cade a Francoforte

Seduta negativa a New York, con flessioni dei tre principali indici intorno all’1%. A determinare l’esito negativo il calo della fiducia dei consumatori e il nuovo rialzo dei prezzi del greggio. Sul piano borsistico General Motors ritorna in rosso (meno 3%) dopo il giudizio negativo espresso da Deutsche Bank; giù anche Goldman Sachs del 5% circa, alla notizia della nomina a segretario al Tesoro Usa dell’amministratore delegato, Henry Paulson. Giù diversi tecnologici, con perdite maggiori per Level 3 Comm (meno 7,4%) e Qualcomm (meno 2%). In controtendenza Kinder Morgan, che sale di oltre il 20%, alle voci di un’Opa da parte del management. Deboli tutte le piazze europee, con flessioni negli indici di oltre il 2% e del 3,5% a Stoccolma. Sulla piazza di Londra impennata di Baa (più 6,4%), dopo il rilancio dell’offerta da parte della spagnola Grupo Ferrovial. A Francoforte deboli i bancari, con Commerzbank in calo del 3,9% e Deutsche Bank del 3,1 per cento.