LA COMMISSIONE G8 MORIRÀ NELL’URNA

Caro Lussana, sarà il voto nuovo del Senato in Liguria a far cadere le polemiche sulla pervicace richiesta di commissione sulle vicende del G8, e risanerà una memoria fissata, pregiudiziale e strumentale. Si agita in angolo la sinistra del dopo diluvio arcobalenico che ha perduto ogni tradizione culturale e memoria contadina, operaia e popolare di progetti per il presente e il futuro. È una sinistra neppure capace di muovere la piazza contro le inaudite violenze cinesi su monaci e uteri gravidi di bambine. Questa sinistra applica a vicende del governo del mercato globale anticaglie metodologiche, che fanno esplodere il nuovo contenitore veltroniano... Allora sotto il pelo morbido riappare il vecchio lupo invidioso e aggressivo... E noi vecchi che, con Berlinguer, abbiamo cercato di cambiare le radici ideali e culturali del fallimentare marxismo della rivoluzione volgare dell'invidia, non subiremo la riemersione di vecchi demoni sconfitti dalla storia! (...)