Commissione sul racket degli abusivi per riportare ordine tra gli alloggi

Una commissione d’indagine sul racket degli abusivi. Richiesta firmata dai Ds per «rimettere ordine nel patrimonio pubblico, dove molte case sono lasciate vuote». Necessità suffragata dai servizi pubblicati su queste colonne, «dove si denunciano personaggi che “riassegnano” le case sfitte». Fenomeno che tocca zone come Quarto Oggiaro, Stadera e il quartiere Mazzini. Idea, quella della commissione, che non dispiace «sia pure da diverse angolazioni» ai ventinove consiglieri che già si occupano del Demanio pubblico. Ma che, ricorda l’assessore alla Sicurezza Guido Manca, sarebbe «un doppione di quella già esistente in prefettura e del tavolo settimanale che, in questura, fa il punto sulla situazione dell’abusivismo». Che, aggiunge l’assessore, sul totale degli alloggi (Aler, Comune ed enti pubblici) supera oggi i 4.500 casi, «situazione che, forse, sarebbe meno pesante se gli alloggi vuoti fossero riassegnati immediatamente nello stato in cui si trovano».