La Commissione Ue spinge sul «wireless»

La Commissione Ue progetta il futuro: ha infatti autorizzato le frequenze per creare un sistema di comunicazione tra le auto. La nuova tecnologia potrebbe arrivare sul mercato entro il 2011, ma ancora non è possibile dare una stima dei costi, anche se si ipotizza che per l’utilizzo possa essere adottato un basso canone mensile. Il sistema sarà basato sulla comunicazione wireless tra i veicoli e con i provider posti sulle infrastrutture, e va nella direzione di evitare code e incidenti tramite la raccolta e la comunicazione dei dati ai guidatori. Proprio sull’interfaccia con l’utente non si sa ancora molto, ma da Bruxelles dipingono scenari futuristici come proiezioni virtuali sul parabrezza o vibrazioni del volante per avvertire del pericolo. Il sistema è già attivo da alcuni anni in Giappone e Stati Uniti dove sta dando buoni risultati.