Como Tenta di rubare cavi di rame: muore fulminato

Si era introdotto in una cabina elettrica per rubare del rame con un complice. È stato ucciso da una scarica da 15mila volt. Quando sono arrivati i pompieri e i carabinieri l’hanno trovato carbonizzato con le mani ancora attaccate ai cavi. La vittima è un 35enne di Veniano. Denunciato un complice che si era dato alla fuga dopo la tragedia avvenuta nella ex Larianella, una fabbrica dismessa situata a Lurate Caccivio, in provincia di Como. Il presunto complice, un 49enne di Appiano Gentile, è stato denunciato per omissione di soccorso e tentato furto aggravato.