Compensi diminuiti ai manager per alleggerire anche le bollette

Un freno alla finanza speculativa degli enti locali arriva dalla Finanziaria. Che pone dei paletti al ricorso ai derivati, cercando di evitare esposizioni finanziarie rischiose che potrebbero portare a dissesti finanziari, incassando oggi risorse che aumentano pericolosamente i debiti per il futuro. Tema d’attualità a Palazzo Marino dove la magistratura indaga su un’operazione della giunta Albertini che emise un bond trentennale per estinguere vecchi mutui e rinegoziarne di più convenienti. Taglio del 20 per cento, a decorrere dal prossimo primo gennaio, anche ai compensi dei commissari straordinari del governo e agli Ato, gli enti per la gestione di acqua e rifiuti. I risparmi potrebbero alleggerire le bollette.