Complicate convivenze nella provincia francese

S’intitola «Alphonse» il libro di Akli Tadjer, una delle voci più interessanti della letteratura maghrebina. La trama: dalla parigina rue Tiquetonne brulicante di piccoli Mohamed e di blousons noirs a un buco di paese nel nord della Francia, nero di carbone e di ostilità verso i forestieri, la distanza può essere incommensurabile. È la conclusione cui arriva Alphonse, ospite di alcuni strani parenti franco arabi che mangiano impuro ma sterilizzano i nomi propri. Il libro racconta con una scrittura frizzante i nuovi francesi nati negli anni ’50: una seconda generazione obbligata a misurarsi col difficile compito di definire se stessa (A cura di Ania Nowak).
«Alphonse» di Akli Tadjer, euro 12,50, pagg.120, Giunti. Collana Giunti Blu