Componentistica: export al 55%

Auto

Il settore della componentistica auto in Italia ha oggi una rilevanza economica estremamente importante. I dati, ribaditi ieri a Torino in occasione dell’ottava Jama-Clepa Business Conference, importante incontro tra i componentisti europei e case automobilistiche giapponesi, indicano che il fatturato del settore, secondo i dati 2004 e cioè gli ultimi disponibili, è arrivato a 23,4 miliardi di euro, pari al 3,7% del Pil nazionale. In quest’ambito le esportazioni sono pari a 13 miliardi e quindi più del 55% del fatturato totale. Il saldo import-export, poi, è attivo per 6 miliardi. La forte competitività della componentistica Made in Italy è testimoniata non solo dalle dimensioni dell’export verso Paesi leader dell'industria automobilistica europea come Germania (2,3 miliardi) e Francia (1,5 miliardi), ma anche verso Paesi in cui non sono presenti sul mercato, se non in minima parte con modelli sportivi e di lusso, le marche italiane.